Video-reportage esclusivo: decine di cani incatenati e gatti rinchiusi alle porte di Palermo

 

Scriviamo queste righe a poche ore dal nostro rientro a Roma, ancora scossi da un orrore e una sofferenza mai visti prima.
Le emozioni in questo momento sono tante, ma vogliamo raccontarvi questa missione di salvataggio appena compiuta e chiedere il vostro sostegno, mai come ora necessario, per affrontare le cure degli animali che siamo riusciti a salvare da un canile lager siciliano.

 

Siamo partiti giovedì notte da Roma, affrontando il primo, lungo viaggio con il furgone attrezzato per il trasporto dei cani che abbiamo da pochissimo acquistato grazie al sostegno di chi crede nel nostro operato. Sapevamo che sarebbe stata una missione difficile da affrontare fisicamente e, soprattutto, emotivamente… e in effetti siamo tornati distrutti, ma consapevoli di essere riusciti a salvare tante anime innocenti.

Ci siamo trovati, nella provincia di Palermo, di fronte a una Yulin a cielo aperto, con 48 cani tenuti in condizioni di vita inaccettabili. Fusti pieni di animali morti, i sopravvissuti tenuti legati h24 con catene tanto corte da non permettere loro neanche di sedersi, altri chiusi in minuscole gabbie arrugginite e sospese a mezz’aria.
I più fortunati, si fa per dire, tenuti al coperto, in strutture fatiscenti, accucciati nei propri escrementi, gli altri all’aperto, sempre a catena, sotto al sole cocente e alle intemperie.

Per riuscire a metterli tutti in salvo sono intervenuti diverse associazioni e volontari da tutta Italia, uniti e all’unisono per quegli animali tenuti in condizioni estreme. A coordinare l’intera operazione, che ha coinvolto anche istituzioni giudiziarie e sanitarie, c’era Salvatore Libero Barone, attivista locale che nei giorni passati aveva lanciato il grido di aiuto per gli animali presenti nella struttura.

In due giorni, come ALFA OdV, abbiamo preso e portato in salvo tutti gli animali che avremmo potuto ospitare nel furgone, ovvero dieci cani e due gatte dolcissime, portandoli al sicuro in un luogo protetto qui vicino Roma, dove potremo avviare percorsi sanitari e di adozione e garantire a tutti loro una vita degna di questo nome.

Ora che sono in salvo chiediamo il vostro aiuto per sostenere le spese per garantire la salvezza dei cani e gatti che abbiamo portato via da quel luogo di prigionia e sofferenza. Sono dodici, tutti denutriti, pieni di pulci e zecche. Hanno bisogno di cure urgenti e necessarie, analisi cliniche e interventi veterinari. Sono spese immani ma inevitabili e con tanto aiuto sarà possibile sostenerli, curarli e proteggerli fino a che non riusciremo a trovare per loro un’adozione.

 

 

 

Dona in un altro modo:

Bonifico bancario
ALFA Associazione Love For Animals
IBAN: IT31 W030 6909 6061 0000 0064 708
BIC: BCITITMM
CAUSALE: Animali missione Sicilia
(inviaci un’email di conferma così possiamo aggiornarti con le notizie sulla loro vita)

Conto corrente postale:
ALFA Associazione Love For Animals
IBAN: IT19E 0760 1032 0000 1043486099
BIC: BPPIITRRXXX
CAUSALE: Animali missione Sicilia
(inviaci un’email di conferma così possiamo aggiornarti con le notizie sulla loro vita)

Bollettino postale
c/c 1043486099
(inviaci un’email di conferma così possiamo aggiornarti con le notizie sulla loro vita)

missione animali sicilia

 

 

 

 

 

 

 

Comments

comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.